University Press Italiane per un’editoria accademica di qualità

Dignità, eguaglianza e Costituzione

Gian Paolo Dolso

Editore: EUT Edizioni Università di Trieste Collana: Pubblicazioni del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione, Sezione Giuridica
pp. 246 ISBN: 9788855111102
ed. 2019 eISBN: 9788855111119
Formati: Stampa, eBook
Prezzo: € 16,00
Vai al sito dell'editore

Il volume è frutto di un percorso di ricerca multidisciplinare finalizzato a mettere a fuoco il concetto di dignità della persona. Si tratta di un concetto complesso sotto il profilo definitorio e particolarmente ricco di sfaccettature in relazione al suo impiego operativo. La Costituzione italiana non contiene una norma che espressamente si riferisca alla dignità dell’uomo, anche se in essa compare un significativo riferimento alla “pari dignità sociale” (art. 3, comma 1, Cost.). Non si può trascurare che la dignità della persona innerva tutta la prima parte della Costituzione. Del resto la giurisprudenza, non solo costituzionale, si è incaricata di certificare la centralità della dignità della persona nella nostra architettura costituzionale. A tale giurisprudenza è utile guardare, come in molti contributi del volume viene fatto, anche per sciogliere i nodi definitori che attengono proprio alla perimetrazione di un concetto così carico di significati eppure così sfuggente. In questa prospettiva i vari contributi raccolti nel volume tentano di dare alcune risposte, sia nella prospettiva della definizione dell’idea di dignità della persona sia nell’ottica concreta della giurisprudenza che del concetto di dignità ha sovente fatto uso per risolvere i casi più disparati.