University Press Italiane per un’editoria accademica di qualità

Le disposizioni penali della legge anticorruzione numero 190 del 2012

Paolo Pittaro (a cura di)

Editore: EUT Edizioni Università di Trieste
pp. 114 ISBN: 9788883035005
ed. 2013
Formati: Stampa
Prezzo: € 12,00 Prezzo eBook: € 0,00
Vai al sito dell'editore

A contrastare l’attuale e devastante fenomeno della corruzione è intervenuta la legge 6 novembre 2012, numero 190, recante Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione, la quale ha apportato, fra l’altro, significative modifiche a vari reati contenuti nel Titolo II del Libro II del codice penale, dedicato ai 'Delitti contro la pubblica amministrazione'. Ci si riferisce all’aumento generalizzato delle pene edittali, alla nuova disciplina dei reati di concussione e di corruzione, ai nuovi delitti di induzione indebita a dare o promettere utilità e di traffico di influenze illecite, alle modifiche apportate, in tale contesto, alla misura di sicurezza della confisca per equivalente, ovvero ancora alla rimodulazione della norma del codice civile, ora denominata corruzione fra privati. Nell’attesa di un più ampio approfondimento da parte della dottrina e dell’intervento della giurisprudenza, viene offerta una prima lettura e analisi delle disposizioni penali di tale normativa.