University Press Italiane per un’editoria accademica di qualità

Riflessioni sulla giurisprudenza come scienza

Dal <i>more geometrico</i> alla <i>Geometrie der totalen Rechserscheinung</i>

Marco Cossutta

Editore: EUT Edizioni Università di Trieste Collana: in/Tigor
pp. 160 ISBN: 9788883039966
ed. 2018 eISBN: 9788883039973
Formati: Stampa, eBook
Prezzo: € 15,00
Vai al sito dell'editore

“Tutto ciò che distingue il tempo odierno dalla barbarie antica è quasi per intero un beneficio della geometria”. In questo modo Thomas Hobbes sunteggiava nel De cive la sua incondizionata adesione alla prospettiva scientifica moderna, sulla cui falsariga svilupperà una scienza giuridica e politica capace – a suo dire – di portare pace e sicurezza nelle relazioni intersoggettive. Una prospettiva che, richiamandosi al mos geometricus perorato pochi decenni prima da Grozio, ci conduce sino alla quasi contemporanea Geometrie der totalen Rechtserscheinung indicata da Kelsen. Il sorgere della geometria legale viene qui indagato con intento critico, attraverso il richiamo alla dialettica, proponendo cioè al lettore una riflessione intorno al fondamento metodologico di tale rappresentazione dei fatti giuridici e politici ed alla sua reale capacità di raggiungere l’obiettivo operativo prefissato dai suoi cultori.