Francesco Freddolini

Giovanni Baratta e lo studio al baluardo

Scultura, mercato del marmo e ascesa sociale tra Sei e Settecento

Il saggio è focalizzato sulla ricostruzione della storia della bottega dello scultore carrarese Giovanni Baratta (1670-1747), membro di una tra le più importanti dinastie di scultori del panorama italiano tra sei e settecento, e del rapporto con il contesto socio-economico della sua terra d'origine. L'analisi di fonti d'archivio in gran parte inedite e lo studio del testamento e dell'inventario di Giovanni Baratta, fa comprendere l'organizzazione dello studio della famiglia, e l'ascesa sociale del Baratta. Comprende una sezione saggistica e un'appendice documentaria in cui è trascritto l'inventario dei suoi beni e la ricostruzione dell'albero genealogico della famiglia.