Enrico Brunetti, Anna Lisa Garlaschelli, Antonella Grisolia, Luca Piccoli, Carlo Felice (a cura di)

L'echinoccosi cistica

Piccola guida per i pazienti

L'echinococcosi cistica, o idatidosi, è  una malattia diffusa in quasi tutto il mondo, soprattutto nelle zone in cui è  o era praticata la pastorizia. Questa infezione è  frequente nel bacino del Mediterraneo, in particolare nell'Italia del Sud e nelle isole, in Spagna, Grecia, Turchia e Africa del Nord; nel resto del mondo è maggiormente presente nell'Asia centrale e nell'America meridionale e la sua diffusione è  in aumento nei paesi dell'Est europeo. Fino alla fine degli anni ’80, l'unico trattamento disponibile per questa malattia era la chirurgia. Successivamente lo sviluppo di farmaci (in particolare l'albendazolo) e l'introduzione dei trattamenti percutanei hanno notevolmente ampliato le possibilità terapeutiche. Per la sua relativa rarità è  preferibile affrontare la malattia in centri di riferimento, in cui siano presenti specialisti (infettivologi, chirurghi, gastroenterologi e radiologi) che abbiano esperienza in questa patologia e collaborino tra loro nella scelta del trattamento pi— idoneo.