Paolo Del Vesco

Letti votivi e culti domestici

Tracce archeologiche di credenze religiose nell'Egitto del terzo periodo intermedio

possibile ricostruire un sistema di credenze religiose partendo dalla documentazione archeologica? I letti votivi sono oggetti culturali in terracotta che sono stati rinvenuti principalmente in contesti domestici e risultano connessi ad un gruppo sociale ben definito. Le decorazioni che li caratterizzano, inoltre, sono cariche di valenze simboliche e di rimandi a credenze religiose e a pratiche rituali. La totale assenza di iscrizioni, su un tipo così particolare di oggetto, ha spinto ad orientare la ricerca verso l'esplorazione delle potenzialità di un approccio puramente archeologico al fenomeno religioso. Allo stesso tempo, i letti votivi rappresentano uno strumento prezioso per approfondire la conoscenza dei sentimenti religiosi di un gruppo sociale specifico nell.Egitto del Primo Millennio a. C. Forse a causa della "povertà" intrinseca della materia prima impiegata per la loro realizzazzione, l'argilla, tali oggetti hanno fino ad oggi ricevuto scarsissima - o nessuna - attenzione da parte degli egittologi. I frammenti appartenenti a questi oggetti sono stati "persi" nei cassetti dei magazzini dei vari musei del mondo ed il potenziale informativo di cui sono dotate le raffigurazioni presenti su di essi è rimasto pressoché inespresso.