Marco Breschi e Mario Turello (a cura di)

Multiverso 13/2014 DUE

Si pensa a due e si apre il mondo. Il tutto è sempre qualcosa di diverso e di più rispetto alla somma delle parti e questo vale a partire da due, la forma minima che apre alla molteplicità. Se da zero a uno, infatti, c'è nascita, creazione, emergenza, da uno a due c'è rottura, movimento e quindi vita: le dinamiche si fanno infinite e imprevedibili. Nel suo tredicesimo numero Multiverso si sofferma su queste combinazioni indagando cosa succede se nella dualità prevale la competizione o la cooperazione. Scritti di Carlo Ancona, Leonardo Becchetti, Leopoldo Benacchio, Francesco Bilotta, Edoardo Boncinelli, Marco Breschi, Damiano Cantone, Roberto Caso, Arnaldo Cecchini, Simona Chiodo, Andrea/András Csillaghy, Gianfranco De Zotti, Marco Francini, Lucia Giovanelli, Enrico Guglielminetti, Giuseppe O. Longo, Emanuele Enrico Mariani, Alessandro Minelli, Pierluigi Piran, Marisa Sestito, Gianfranco Staccioli, Edna Stern, Maria Letizia Tanturri, Roberta Valtorta, Nicla Vassallo.