Saraceno Lorenzo

Quando Gesù guarisce

Dalla parola alla vita nel Vangelo di Marco

Lorenzo Saraceno, monaco camaldolese osb, collabora con la Cattedra di Lingua e letteratura latina medievale dell’Università di Verona ed è membro del comitato di redazione di “Vita Monastica”. È curatore redazionale dell’edizione bilingue (latino/italiano) dell’Opera omnia di Pier Damiani. Ha pubblicato vari saggi su tematiche di spiritualità biblica e monastica.

Il volume propone la lettura esegetica e spirituale di alcuni racconti di miracolo presenti nel Vangelo di Marco. L’Evangelista sembra voler porre l’attenzione sulle parole con cui Gesù si congeda da chi è stato gratificato dalla sua azione taumaturgica. In molti casi Gesù si congeda dicendo semplicemente: va’. Accompagnato però da qualche specificazione adatta al suo interlocutore, quel va’ pronunziato da Gesù indica soltanto il compimento dell’azione miracolosa oppure contiene un significato più profondo? L’Autore è convinto che Gesù rimandi al dominio di sé e delle proprie forze migliori, chiamando coloro che sono stati guariti dalla sua grazia a rendere testimonianza delle grandi opere che egli compie nei credenti. L’analisi di ciascuno degli episodi presi in considerazione dall’Autore si articola in tre momenti: contesto, domanda che il lettore pone al testo, domande che il testo pone al lettore. Il risultato è una fresca e coinvolgente proposta di lectio divina o, meglio, di lettura che si vorrebbe attenta alla lettera e nello stesso tempo animata dallo Spirito, per rimandare dalla parola scritta alla vita vissuta nella grazia.