Vendemiati Aldo

San Tommaso e la legge naturale

Aldo Vendemiati è professore di Filosofia Morale e già Decano della Facoltà di Filosofia alla Pontificia Università Urbaniana. Le sue ricerche vertono prevalentemente sulla fondazione dell’etica, in dialogo con la tradizione tomista ("San Tommaso e la legge naturale", UUP 2011; "La legge naturale", Roma 1995) e con la fenomenologia ("Fenomenologia e realismo", Napoli 1992). Ha affrontato inoltre le tematiche bioetiche in ordine alla loro fondazione epistemologica ("La specificità bio-etica", Soveria Mannelli 2002), continuando ad approfondire la riflessione sull'etica in diretto confronto con le istanze più attuali del nichilismo post-moderno e della razionalità pratica ("Universalismo e relativismo nell’etica contemporanea, Milano 2007). Per la UUP ha pubblicato, inoltre, "In comunità. Fondamenti di etica sociale" (2013).

“Aldo Vendemiati, ci propone una bella lezione di metodo. Con pertinenza e intelligenza, mette in opera tutte le risorse del metodo storico-critico per estrarre l’autentico insegnamento di san Tommaso sulla legge naturale. La ricerca è condotta con serietà e precisione, grazie a utili analisi lessicografiche e studi di testo veramente accurati. L’autore entra in discussione con gli interpreti recenti di san Tommaso, di cui egli domina perfettamente l’abbondante letteratura. Quanto ai risultati, sono espressi con tutta la chiarezza sintetica desiderabile (…). Vendemiati ha reperito tutti i testi dell’Aquinate che trattano della legge naturale, dallo Scriptum Super Sententiis fino ai testi classici della Summa theologiae, senza omettere i commentari alla Scrittura o quelli al corpus aristotelico, il cui contributo è troppo spesso trascurato. (…) Questo studio storico, destinato a fare epoca, non nasce tuttavia da una predilezione sospetta per l’archeologismo. È completamente al servizio del pensiero e mira a consentire un intervento autenticamente tomista nel dibattito contemporaneo sulla legge naturale e sui fondamenti dell’etica”. Dalla Prefazione di P. Serge-Thomas Bonino, O.P.