Paolo Gissi

Spiagge, porti e scali nelle Marche

Il cantiere navale Morini di Ancona (1931-2004)

Nelle Marche la cantieristica navale minore ebbe origine nel basso medioevo, quando maestri d'ascia provenienti da Venezia e dalla Dalmazia si insediarono lungo la costa, realizzando imbarcazioni in legno per il commercio e la pesca. Questa attività conservò caratteri artigianali sino agli inizi del XX secolo. Successivamente i cantieri minori marchigiani registrarono un notevole sviluppo, alcuni spingendosi a fabbricare navi in acciaio di discreto tonnellaggio e diversa tipologia, altri mantenendo la originaria configurazione di squero gestito dal maestro d'ascia e restando dediti alla sola manutenzione e costruzione di barche in legno. Il volume riannoda le vicende della navalmeccanica minore marchigiana nel Novecento. Lo fa prendendo in esame l’importante caso del cantiere navale Mario Morini di Ancona.