Sergio Sartori, a cura di Franco Docchio, Michele Gasparetto, Luca Mari

Storia delle misure nella società dal 1875

Successi, insuccessi e… occasioni perdute

Obiettivo di questo libro è di inquadrare lo sviluppo della metrologia – intesa come scienza e pratica della misurazione, per propria natura interdisciplinare per eccellenza – nel contemporaneo contesto storico, economico, culturale e sociale, presentandola a partire dal 1875, la data della firma della Convenzione del Metro. Il libro si rivolge a un insieme ampio di potenziali lettori, in particolare a tutti coloro che utilizzano strumenti  – concettuali e pratici – per eseguire misure, da cui trarre elementi per prendere decisioni, e che desiderano acquisire consapevolezza di tali strumenti, potendo disporre anche di informazioni corrette e complete sul linguaggio da adottare nella comunicazione. La narrazione parte dal 1875, anno in cui, per la prima volta nella storia, molte e importanti nazioni decidono di adottare lo stesso sistema di unità di misura e di istituire infrastrutture per la realizzazione e la disseminazione dei campioni di misura. La storia della metrologia viene poi suddivisa in cinque periodi: dal 1875 alla fine del XIX secolo; la prima metà del XX secolo; gli anni dal 1950 al 1980; l’ultima parte del XX secolo; i primi anni del XXI secolo.